Londra con i bambini… tra fantasia e realtà!

 

Oltre ad essere una delle metropoli più grandi del mondo, Londra è anche una città più belle a misura di bambino. Grazie alle numerose forme di intrattenimento offerte dalla città è possibile organizzare una vacanza perfetta per far divertire tutta la famiglia compresi i più piccoli. Per questo due anni fa abbiamo deciso di visitarla insieme ai nostri bimbi e quest’anno ci ritorneremo: quando uscirà questo post saremo proprio là!. 

Viaggiare è uno stimolo molto importante per i bambini e una splendida occasione di crescita e apprendimento, tuttavia, per riuscire a coinvolgerli il più possibile ed evitare noiosi sbuffi e lamenti davanti ai vari monumenti da anni io utilizzo questa tecnica che ho chiamato: 

“C’era una volta…” e c’è ancora!”

Vi siete mai chiesti se i luoghi che fanno da sfondo alle favole esistono davvero? La risposta molte volte è sì! Da qualche parte nel mondo, luoghi reali e fiabeschi sono stati fonte di ispirazione per quegli autori che hanno creato piccoli e grandi capolavori, protagonisti della nostra infanzia e di quella dei nostri figli. Così le favole che spesso raccontiamo ai nostri bimbi la sera prima di farli dormire possono diventare lo scenario di una vacanza memorabile anche per loro.

Se dunque i luoghi delle favole esistono davvero, quale migliore occasione dunque per visitarli e per riviverne la magia e lo stupore? Ecco perché, prima di partire per un nuovo viaggio amo cercare per i miei bimbi film o libri che parlino del luogo che andremo a visitare, così da iniziare ad immaginarlo insieme e poi, una volta giunti a destinazione, riassaporare la magia dei racconti che abbiamo letto e rendendo in questo modo il tour interessante e curioso anche per loro.

In questo senso anche Londra può essere una destinazione da fiaba, tanti sono infatti i film e i racconti della Disney ambientati in questa splendida città ed è bellissimo ammirare negli occhi dei bambini lo stupore nel rivedere dal vivo i luoghi magici visti in tv o nelle illustrazioni dei libri. Tante possono essere le fiabe da cui partire con ambientazioni affascinanti e suggestive che sicuramente sapranno catturare l’attenzione anche dei più piccoli. 

Eccoti quelli che noi amiamo di più:
Peter Pan: Wendy, Gianni e Michele abitano in un quartiere benestante di Londra e, per arrivare all’Isola che non c’è, sorvolano l’intera città insieme a Peter e a Trilly.Così il Big Ben non sarà per il tuo bambino un semplice orologione altissimo, ma il punto da dove Peter e i suoi amici partono per l'isola che non c'è.

luke-stackpoole-711268-unsplash.jpg

La spada nella roccia: l’intera storia si svolge in Inghilterra e Londra è la location finale, dove Semola estrae la spada dalla roccia e viene eletto re.

Basil l’investigatopo: tratto dall’omonimo racconto di Sir Arthur Conan Doyle, la storia si svolge a Londra, e la casa di Sherlock Holmes e di Basil si trova proprio al 221B di Baker Street.

 La carica dei 101: questi splendidi cagnolini correndo come matti attraversano tutta la città e i loro padroni Rudy e Anita vivono proprio in un appartamento vicino a Regents Park.

Mary Poppins: il film è ambientato nella Londra dei primi del ‘900 e al 17 di Cherry Tree Lane vive la famiglia Banks. Impossibile per i bimbi non riconoscere la splendida Cattedrale di S. Paul con le sue scalinate dove stava seduta la vecchietta dei "2 penny il sacchetto".

callum-wale-800275-unsplash.jpg

Pomi d’ottone e manici di scopa: l’intera ambientazione del film è girata a Londra e nella zona di Portobello Road.

A Christmas Carol: Un classico nel periodo di Natale! La casa e il negozio di Scrooge si trovano nel centro di Londra. I tre spiriti che vanno a far visita al vecchio signore gli mostrano numerosi avvenimenti passati, presenti e futuri ambientati proprio in città.

Paddington: come non rivivere le avventure dell’orsetto più tenero di Londra partendo proprio dalla stazione della metropolitana di Paddington dove la  famiglia Brown lo ha trovato.

Harry Potter: per i più grandicelli come non ammirare dal vivo il famosissimo binario da cui tutto è partito! Fermarsi alla stazione di Kings Cross davanti al cartello del binario 9 e ¾ e immaginarsi il maghetto di Hogwarts intento a rincorrere il treno per la scuola di magia, solo questo per alcuni bambini vale l’intero viaggio!

11809924_1484596341834155_637853317_n.jpg

Di seguito ti segnalo anche altri luoghi che sono piaciuti molto ai miei bambini e che spero possano esserti di aiuto se stai programmando una visita in questa splendida città con i tuoi figli.

Hamleys Toys Shop, su Regent Street: cinque piani stracolmi di giocattoli, animatori e bambini entusiasti, una visita a questo paradiso non si può negare neppure ai più birbanti. 

 All'inizio di Leicester Square c'è anche M&M’s World, un incredibile negozio a più piani totalmente dedicato ai famosi cioccolatini colorati e dal quale è impossibile uscire a mani vuote o meglio a “bocca vuota”.

Altra tappa immancabile è il reparto giocattoli di Harrods, il prezzo di quelli di lusso ti farà sorridere per i tanti zeri da cui è composto!. In ogni caso anche qui i bambini possono trovare tante attività e intrattenimenti gratuiti. Alessia, mia figlia ad esempio non ha perso tempo per farsi fare la manicure con smalti, brillantini e adesivi multicolori mentre Pietro giocava a calcio con uno strano disco elettronico.

biel-morro-356291-unsplash.jpg

Se vuoi regalare a vostro figlio un orsetto un po’ speciale a Covent Garden, tra i diversi negozi ne troverai uno molto particolare, il Bear Workshop, qui l’orsetto lo ordinate “su misura” vestiti compresi. 

Sotto Buckingham Palace, la casa della Regina, si tiene il cambio della guardia e lungo il viale The Mall la parata a cavallo, i miei bimbi sono rimasti incantati!

Tappa immancabile poi sono gli scoiattoli di Hyde Park e Regent Park. Il primo regala ai più piccoli ampi spazi per giocare tra cui il grande parco giochi in memoria di Diana Spencer al centro del quale c’è un galeone dei pirati in legno, ispirato alla storia di Peter Pan.A Regents Park troverete invece lo zoo di Londra con i suoi 20mila esemplari per un’altra giornata apprezzatissima dai piccoli turisti.

Il National History Museum. L’edificio di per se stesso è già affascinante in quanto l’interno ricorda molto Hogwarts, la scuola di Harry Potter. Ad accoglierti nella hall c’è un grande scheletro di Diplodocus, solo un assaggio della sala dedicata ai dinosauri dove, tra scheletri e ricostruzioni realistiche in movimento, i bambini non potranno che restare a bocca aperta. L’esposizione è molto ampia e spazia in ogni campo delle scienze naturali ed ambientali, l’allestimento è adatto ai bambini ed ai ragazzi con un sacco di applicazioni interattive e l’ingresso è gratuito. 

yeo-khee-646211-unsplash.jpg

Un’altra esperienza veramente emozionante per tutti è stata passeggiare dentro il Tower Bridge sopra una passerella di vetro sul Tamigi. Si tratta di una passerella di vetro (glasswalkway) posizionata sopra il Tower Bridge, ad un’altezza di 48 metri, che permette ai visitatori di camminare letteralmente “sopra” il ponte e vedere scorrere l’acqua del fiume sotto i piedi. L’ingresso è a pagamento ma ne vale la pena… ai bambini è piaciuto un sacco!

johannes-plenio-725129-unsplash.jpg

Se quello che ti ho presentato ti sembra poco, hai ragione, Londra è molto, molto di più e per questo motivo anch’io non vedo l’ora di tornare!.

E tu hai qualche luogo da suggerirci per i bambini o qualche libro ambientato in questa splendida città? Scrivici nei commenti qui sotto!

PHOTO-2018-11-09-15-27-52.jpg

Bye Bye !

Anna