Il magico potere delle fiabe per bambini

 

I libri non sono semplicemente oggetti da leggere e sfogliare ma veri e propri tesori da scoprire. Sono compagni di viaggio fantastici e strumenti meravigliosi per la crescita e lo sviluppo dei nostri bambini. Attraverso le storie, infatti, essi imparano a comprendere il mondo e ad affrontare le situazioni più difficili. 

Storia dopo storia, fiaba dopo fiaba i libri aiutano i bimbi ad acquisire competenze per muoversi nella realtà e affrontare le piccole e grandi sfide.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE LEGGERE AI BAMBINI:

I benefici della lettura sono tantissimi ma per non dilungarmi troppo ti elenco i più importanti:

  • La lettura sviluppa la fantasia, l’immaginazione, la creatività e la curiosità.  

  • Ha effetti positivi sulla memoria, sullo sviluppo delle capacità logiche e astrattive. 

  • Stimola lo sviluppo del linguaggio, arricchisce il vocabolario, migliora la capacità di comunicare e relazionarsi con il mondo.

  • Favorisce lo sviluppo cognitivo, la concentrazione, l’attenzione e la capacità di ascolto. 

  • Favorisce lo sviluppo emotivo. Leggere aiuta il bambino ad esplorare le sue emozioni più intime, a trovare modalità corrette di espressione e gestione anche degli stati d’animo più difficili.

  • Leggere a tuo figlio è principalmente un atto d’amore che migliora l’intimità della vostra relazione creando complicità e fiducia. 



 
picsea-357048-unsplash.jpg
 

COME LEGGERE AL BAMBINO

Quando leggiamo è fondamentale coinvolgere il bambino attirando la sua curiosità e facendolo sentire partecipe, ciò significa imparare a leggere non “al bambino” ma “con il bambino”, usando alcuni piccoli accorgimenti:

  • Coinvolgilo sia a livello linguistico che a livello fisico: prendilo in braccio, accarezzalo, guardalo negli occhi,… così da renderlo quanto più possibile partecipe.

  • Interpreta la storia con interesse e partecipazione sentendo dentro di te le stesse emozioni che vuoi far vivere a tuo figlio. L’unico modo, infatti, per consentire al bambino di immedesimarsi nelle storie, appassionandolo emotivamente alla lettura è vivere noi per primi l’emozione che il libro vuole trasmette.

  • Varia il ritmo della lettura mantenendo un tono di voce ricco di contrasti: forte, piano e poi quasi sottovoce. Cerca di interpretare i vari personaggi leggendo con intonazione diversa le varie battute del dialogo. Prova ad imitare i suoni naturali (come il vento o il rumore dei passi o il battere ad una porta) e i versi degli animali così che la storia possa risultare appassionante ed essere più facilmente immaginata dal bambino. 

SUGGERIMENTI PRATICI:

  • Fai del momento della lettura un rituale. La sera prima di andare a letto o durante il pomeriggio ricava dieci minuti per condividere questa bella abitudine con il tuo bambino. 

  • Evita di leggere al bambino quando ti dice che non ne ha voglia o è agitato e ricorda che la lettura non va mai imposta

  • Tieni sempre un piccolo libro in macchina o in borsa, potrebbe aiutarti nei momenti di attesa e di noia, durante il traffico, la fila dal dottore o alla cassa del supermercato.

  • Accompagna il bambino in libreria o in biblioteca con regolarità e fa che sia lui, ovviamente con il tuo aiuto, a scegliere i libri che vuole comprare o prendere in prestito. 

  • Ricava nella sua cameretta un piccolo angolo intimo ed accogliente per la lettura. Disponi i libri bene in vista e in un contenitore o mensola a lui accessibile, metti un tappeto per terra, delle lucine e dei cuscini dove potersi sedere comodamente. Abitualo a trattare i libri con cura e attenzione. 

  • Per i bimbi sotto i 3 anni preferisci le filastrocche alle fiabe. Le filastrocche infatti attraverso le rime consentono ai bambini di memorizzare ed imparare più facilmente nuove parole. 

  • Non pensare che sia inutile leggere ad alta voce mentre tuo figlio continua a muoversi, allontanarsi, giocherellare, interpretando tali comportamenti come una mancanza di ascolto o interesse. In realtà, molto spesso i bambini con questi comportamenti non sono affatto disinteressati: rimangono comunque nella stanza sempre ad una distanza utile all'ascolto. 

  • Se il tuo bambino te lo chiede, non stancarti di rileggere più volte la stessa fiaba. Risentire la stessa descrizione permette soprattutto ai bimbi più piccoli di ripercorrere un viaggio che già conoscono, di sapere che cosa succederà e questo li tranquillizza, consentendogli di rivivere la storia in modo sereno anche di fronte a situazioni emotivamente coinvolgenti.

annie-spratt-454816-unsplash.jpg
 
 

Anche se ormai i miei figli hanno 10 e 13 anni spesso amiamo metterci insieme sul lettone a leggere racconti o perderci dentro le immagini di meravigliosi albi illustrati.  Per cui anche se i tuoi bimbi sono grandi, se riesci ogni tanto, cerca comunque di ricavarti un po’ di tempo per leggere insieme a loro e ricorda che attraverso la lettura doniamo ai nostri figli un bellissimo bagaglio culturale ed affettivo che porteranno nel cuore per tutta la vita.

Se già coltivi questa bella abitudine o hai qualche suggerimento da darci lasciaci un commento qui sotto e saremo felici di condividerlo!

Buona lettura!

Un abbraccio

Anna

 
INIZIA LA SCUOLA!.png