5 step fondamentali per una corretta skin care quotidiana

 
step skincare l'angolo del focolare.png

Ci sono diversi approcci al prendersi cura della pelle che in molti casi dipendono da due variabili determinanti. La prima è il “Non ho tempo! Batuffolo di cotone bagnato con acqua micellare (…soluzione profumata ignota ma rassicurante) per rimuovere il trucco, una spalmata di crema veloce che la confezione dichiari essere miracolosa o estremamente innocua (…nel caso delle pelli più sensibili) e il gioco è fatto”. La seconda variabile è il “I Love Shopping!! Mi piace da impazzire avere il mobile del bagno pieno di prodotti cosmetici allineati per ordine cromatico, ma non so esattamente se ho scelto quelli giusti o soprattutto come usarli e quando.”

Facciamo chiarezza nelle nostre abitudini e abbattiamo le variabili con una sola regola fondamentale: un minuto per step, mattino e sera, dei soli prodotti necessari alla nostra pelle applicati nel giusto ordine. 

1. Ragazze, rassegniamoci! La DETERSIONE è uno step fondamentale per rimuovere make-up, impurità e inquinanti atmosferici che si depositano sulla nostra pelle, da ripetere mattina e sera… soprattutto la sera dopo una giornata intensa in cui abbiamo avuto mille pretesti per portarci le mani al viso e dire “Che stress!”. Bene, nel farlo abbiamo distribuito batteri sulla pelle, rovinato il trucco e veicolato gli inquinanti ambientali nei primi strati epiteliali! Ora vi ho convinte?! Per la detersione occorrono due prodotti fondamentali: uno struccante oleoso e un detergente schiumogeno. Pollice in giù per l’utilizzo del batuffolo di cotone imbevuto di prodotto struccante che scivola sulla pelle senza aggrappare con efficacia sporco e cellule morte. Preferire l’utilizzo di un olio (es. sesamo, cumino, cocco) o di un crema detergente, adatti anche per l’area perioculare, massaggiati delicatamente sul viso asciutto e successivamente rimossi con un panno di microfibra o una spugna naturale. E voi mi direte “L’ olio??? Giammai! Mi sento la pelle unta solo al pensiero!”. Ma vi assicuro che con il successivo step cambierete opinione! Infatti, passiamo alla seconda detersione con un classico detergente in schiuma o in gel. A seconda del tipo di pelle questo prodotto potrà essere purificante, lenitivo o nutriente. Il sapone aggrapperà in profondità l’olio che nel frattempo è penetrato nei tessuti a cui sono legate tutte le impurità e l’effetto finale sarà una pelle detersa, morbida e lucente. L’applicazione dell’olio prima del prodotto schiumogeno eviterà l’effetto eccessivamente sgrassante del sapone lasciando così inalterato il sebo della pelle e la flora batterica superficiale, oltre ad essere un ottimo struccante anche per la cosmesi waterproof!

skincare l'angolo del focolare.jpg

2. Ecco a voi il passaggio meno conosciuto e apprezzato dal genere femminile! Il momento del TONICO, spruzzato sul viso e lasciato assorbire picchiettandolo con le dita. La soluzione tonica è un fedele alleato della nostra bellezza, perché svolge importanti funzioni come allontanare gli eventuali residui di detergente e preparare la cute ad assorbire i prodotti che verranno applicati di seguito. Inoltre, contribuisce a ripristinare il valore ottimale di pH della pelle dopo la detersione tipicamente alcalina, evitando così attacchi microbici esterni ed irritazioni cutanee. 

3. Dopo la detersione e tonificazione è opportuno utilizzare prodotti specifici per il CONTORNO OCCHI… sento i vostri pensieri signorine e la risposta è NO! Non si può usare la crema viso anche sul contorno occhi, essendo un’area particolarmente soggetta a problematiche come disidratazione, ritenzione idrica, rottura dei capillari e danni solari. La zona perioculare necessita di formulazioni specifiche, in particolare senza alcool, oli essenziali e profumazioni sintetiche. Evitare creme troppo ricche in cere e burri perché provocherebbero un ristagno di liquidi con conseguente formazione delle borse, mentre prediligere formulazioni idratanti, ricche in attivi drenanti, antiossidanti, ed elasticizzanti. Picchiettare delicatamente il prodotto sull’area che circonda gli occhi, ricordandosi di applicare la crema anche nella zona delle sopracciglia, partendo dal naso percorrendo l’intero arco dell’osso che circonda la zona perioculare, per poi scendere fermandosi poco prima del dotto lacrimale. Un segreto? Per un effetto maggiormente decongestionante, conserva il contorno occhi nel frigorifero!

skincare routine.jpg

4. Spesso sottovalutato, ma una volta sperimentato diviene indispensabile all’interno della propria skincare routine. Stiamo parlando del SIERO VISO, riconoscibile per la sua texture leggera e a rapido assorbimento, ottimo veicolante di creme e oli viso per le pelli più esigenti. Il siero è un prodotto fondamentale per idratare a fondo la pelle grazie alla presenza chiave di acido ialuronico dalla super capacità di legare a sé le molecole d’acqua, evitando così la disidratazione dei tessuti cutanei e creando il tipico effetto tensore. A seconda della tipologia di pelle, il siero può avere un’azione astringente per le pelli più impure con poro dilatato e iperproduzione sebacea, lenitiva per alleviare lo stato infiammatorio di una cute sensibile e reattiva, antirughe ed elasticizzante arricchito in peptidi e fitoestrogeni per stimolare la produzione di collagene ed elastina, schiarente formulato con estratti vegetali in grado di rallentare la melanogenesi e di conseguenza attenuare le macchie cutanee. 

5. E infine l’ultima applicazione, la CREMA VISO, che solitamente presenta una formulazione specifica per il giorno e per la notte. La crema da giorno ha un’azione protettiva dall’aggressione degli agenti esterni come vento, UV, ed inquinanti. La crema notturna, invece, presenta una texture più nutriente ad alto potere rigenerante, in grado ossia di contribuire alla naturale ricostituzione di collagene ed elastina e di stimolare il rinnovamento cellulare. Esonerate da quest’ultimo passaggio sono le pelli particolarmente oleose che non necessitano di una ricostituzione epiteliale a base di ceramidi, ma di sola idratazione ed attivi sebo-equilibranti e antiossidanti già presenti nel siero.

crema viso l'angolo del focolare.jpg

E ora, cronometro alla mano, vedrete che ci vorranno non più di 5 minuti per prendersi cura della vostra pelle con il massimo beneficio! Nel prossimo post parleremo dell’importanza dell’esfoliazione viso e dell’applicazione di maschere viso a seconda della tipologia di pelle per una SKIN CARE ROUTINE SETTIMANALE semplice ed efficace.